Come difendersi dal caldo: Trucchi e rimedi

Aspettiamo il caldo tutto l’anno e quando arriva.. ci trova in mare impreparati!
Ecco qualche utile consiglio per difendersi dal sole e dall’afa.

Idratazione                                                                       

E’ consigliabile bere molto, anche se non avete sete: acqua, succhi di frutta (preferibil idratazionemente senza zucchero) e the freddo permettono di mantenere il corpo ben idratato. Abbondate sempre i liquidi in cambusa, evitando (o almeno limitando…) caffè e bevande alcoliche, gassate o molto zuccherate, che hanno un effetto diuretico e ipercalorico e che contribuiscono così alla disidratazione.
Anche se fa molto caldo è sconsigliato bere bibite troppo fredde o ghiacciate, che nell’immediato danno una sensazione di refrigerio ma che possono anche provocare congestioni.

Alimentazione                                                                                                                   

L’alimentazione è fondamentale: meglio evitare pranzi e cene pesanti e privilegiare piccoli pasti e spuntini sparsi alimentazionedurante tutto l’arco della giornata. In linea di principio, sono più adatti gli alimenti leggeri, freschi e con pochi grassi: la pasta e i carboidrati sono da preferirsi alle carni e ai formaggi fermentati e vanno evitati tutti quei cibi che aumentano la temperatura corporea, come spinaci, peperoncino, cipolle, aglio, radicchio e frutta secca. È meglio limitare anche il consumo di alimenti caldi, speziati o molto salati e di fritture. Seguire una dieta leggera ricca di frutta di stagione e di verdura magari non soddisferà il palato completamente, ma aiuta a resistere meglio all’afa e caldo.

I più motivati possono ricorrere a frullati, macedonie, sorbetti e gelati (meglio quelli alla frutta che quelli alle creme, più pesanti da digerire e meno dissetanti).

Ricordate poi che il caldo può interferire con la corretta conservazione di alcuni alimenti (latticini, carni, dolci con creme…). D’estate è quindi necessario prestare una maggiore attenzione sia al momento dell’acquisto dei prodotti che della loro preparazione, conservazione e del loro consumo.

 

Abbigliamento e protezioni solari                                

Nelle giornate di caldo e di sole il benessere passa anche per l’abbigliamento.
abbigliamentoSi consigliano abiti di colore chiaro, non aderenti e in tessuti naturali, dal cotone (biologico, se lo trovate) al lino, che permettano alla pelle di traspirare e al corpo di liberarsi dal calore.
Se vi capita di trascorrere all’aperto le ore più assolate della giornata premunitevi indossando un cappello, magari in paglia a falde larghe, che non passa mai di moda.

Importante infine usare  gli occhiali da sole, verificando che le lenti abbiano filtri anti UV. Un eccesso di occhiali da soleesposizione alla luce affatica l’occhio, può generare congiuntiviti e altre patologie oculari. Dato che in mare alla luce diretta si aggiunge il riflesso sull’acqua, è opportuno un occhiale con lente grande e ben sagomata per proteggere anche dai riverberi. Esistono linee di occhiali specifici per uso marino, forse non all’ultima moda, ma molto efficaci a difendere i nostri occhi. Se può essere un incentivo all’uso degli occhiali da sole, sappiate che strizzare continuamente gli occhi per via del sole fa anche aumentare le odiate rughe del contorno occhi

                                                                                                                                                                                                        !

Le zone del corpo non coperte dai vestiti devono essere obbligatoriamente protette da una crema con opportuno filtro solare. Il filtro o fattore di protezione (es 2,3, 20, 50, totale) moltiplica la possibilità di rimanere al sole senza causare danni alla pelle. Non esiste il filtro più adatto; dipende da tanti fattori (fenotipo della pelle, mese, orario e durata dell’esposizione, etc). Non fate gli uomini duri e puri: la pelle è un organo delicato che, se non protetto, si ammala (dermatiti o melanomi in particolare) ed invecchia precocemente


Altri suggerimenti                                                            

Evitare ovviamente di uscire o esporsi al sole nelle ore più calde. Ma se siamo fuori in mare sotto la canicola, un tuffo è un ottimo rimedio per ridurre la temperatura corporea:

In generale d’estate è meglio fare docce tiepide e bagnarsi di frequente, magari senza asciugarvi. E’ buona norma che una doccia non duri più di cinque minuti, l’acqua è un bene prezioso!

Evitate di fare docce molto fredde subito dopo essere rientrati da ambienti particolarmente caldi.

Dopo la doccia, per rendere più duraturo l’effetto refrigerante, potete utilizzare creme per il corpo o gel rinfrescanti: particolarmente indicati quelli agli agrumi, al mentolo, all’eucalipto e all’aloe vera.
Se siete dei patiti dello sport e svolgete una regolare attività fisica, concentratela al mattino presto o al tramonto, quando il caldo è meno intenso.

attività fisica

Qualche trucco per mantenere fresca la casa è per esempio schermare le finestre esposte al sole diretto con tende, persiane e tapparelle; ricordandosi poi di tenerle aperte al mattino presto, la sera tardi e di notte e di lasciarle chiuse durante il giorno, per tutto il tempo in cui la temperatura esterna è più alta della temperatura interna. Non eccedere mai troppo con il climatizzatore in casa o in auto. Entrare ed uscire da ambienti con forti sbalzi di temperatura, magari sudati, può essere dannoso per la salute.

Le pubblicazioni in internet, riviste periodiche o libri che trattano questo tema sono innumerevoli. Da parte nostra, vi consigliamo di approfondire le linee guida del ministero della salute.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: